Sull’Himalaya troppi rifiuti

Il boom del turismo tra i trekker e gli scalatori in Nepal sulle cime dell’Himalaya, dall’Everest all’Annapurna, sta creando il problema dello smaltimento dei rifiuti. Bottiglie di plastica e di vetro, sacchetti di plastica, fazzoletti di carta si stanno accumulando insieme alle bombolette di ossigeno lasciate dagli scalatori che salgono oltre i 6 mila metri.

DSCF4381Il governo di Kathmandu sta correndo ai ripari e oltre ad imporre a tutti gli scalatori di riportare a valle i propri rifiuti, pena multe salatissime, ha introdotto una nuova regola, in vigore da aprile,  secondo cui ogni membro di una spedizione sull’Everest deve riportare a valle almeno otto chili di rifiuti, oltre ai propri. La chiamano operazione pulisci l’Everest dopo che in decine di anni sulla cima del mondo si sono accumulati centinaia di quintali di spazzatura che non si riesce a smaltire. Tra questi anche i resti umani dei corpi degli scalatori morti nel corso dell’ascensione che oltre i 7mila non si sono decomposti per il freddo.

A partire dal prossimo mese le spedizioni dovranno attenersi alle nuove regole se vorranno ottenere l’autorizzazione a stazionare al campo base dell’Everest a oltre 5600 metri. Gli scalatori prima di iniziare le spedizioni devono depositare 4mila dollari di cauzione che verra’ restituita solo se potranno dimostrare di avere riportato a valle per lo smaltimento la propria spazzatura. Finora tutti gli sforzi fatti dalle autorita’  hanno dato esiti scarsi. Il traffico intanto sta aumentando e lo scorso mese per incentivare il turismo, il governo del Nepal ha ridotto la tassa di accesso agli scalatori dell’Everest e delle altre cime dell’Himalaya per attrarre nuovi turisiti. Una misura che se da un lato incentiva l’accesso dall’altro non risolve il problema dei rifiuti ad alta quota.

Annunci

3 thoughts on “Sull’Himalaya troppi rifiuti

  1. Portarsi indietro i rifiuti di 20/30 persone, che per 2 settimane vivono in quota, è da sempre considerato un inutile aggravio. Questo hanno fatto per anni le spedizioni alpinistiche ed i trekkers di tutto il mondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...