#Tonale all’alba con gli sci a Pasqua

Le prime luci dell’alba, l’aria frizzante, la neve immacolata e un paesaggio mozzafiato… Se volete provare l’emozione di scendere con gli sci ai piedi alle prime luci dell’alba, con la neve che scricchiola sotto i piedi e il sole che spunta all’orizzonte fatevi trovare il 31 marzo al Tonale sunrise dove da Pontedilegno sarà possibile raggiungere la vetta all’alba. Un’occasione unica, io l’ho provata qualche settimana fa a Pejo 3000 ed è stata una emozione indimenticabile. Dovete però avere un alleato con voi che vi assiste, ovvero il tempo. Perché se il cielo è coperto, se nevica o piove lo spettacolo è inavvicinabile. Ma se le previsioni vi sono favorevoli, fatevi trovare pronti per una Pasqua diversa.

IMG_20180309_055937

Per l’occasione gli impianti di risalita sono aperti già a notte fonda fino al rifugio Panorama 3000 Glacier. Il ritrovo è alla Cabinovia Paradiso alle ore 05:15 di sabato 31 marzo per il ritiro degli Sky Pass: il mattino è ancora gelido e consola una calda tazza di tè un tepore che ci accompagnerà per la salita. Per chi preferisce evitare la levataccia,  può raggiungere il Rifugio Capanna Presena già il venerdì sera e passare momenti di relax al centro wellness, cena a base di specialità trentine e pernottamento nel silenzio dell’alta montagna. Il ritrovo con il gruppo sabato mattina direttamente in rifugio.

L’emozione di assaporare l’alba tra le alte quote della Val di Sole, la magia dei primi raggi di sole che illumina di calde sfumature i cristalli di neve, la discesa adrenalinica sulle piste immacolate, è una esperienza per pochi fortunati. La giornata inizia di buon’ora con la prima salita alle 05:30 fino al Passo Presena a 3.000 metri per raggiungere il nuovo ski bar Panorama 3000 Glacier in attesa del magico spettacolo dell’alba immerso in un panorama sconfinato che spazia su Adamello, Pian di Neve, Lobbie, Mandrone e Presanella. E’ il momento delle foto per immortalare questi momenti unici.

Dopo un frizzante risveglio in alta quota una tazza di latte caldo di certo non si rifiuta, soprattutto se accompagnata con una ricca ed energetica colazione dai sapori locali dolci e salati ad alta quota. In sottofondo le vibrazioni musicali di un emozionante concerto sul tetto dell’Adamello della band «In Full Swing Trio». 

Un ottimo inizio per una giornata ricca di emozioni…ed ora la parte migliore! La prima discesa sulle piste immacolate in compagnia dei maestri di sci, per poi continuare la nostra giornata nella Skiarea Pontedilegno Tonale per una esperienza  indimenticabile.

La giornata continua perché sciare sul  comprensorio Pontedilegno-Tonale è una delle destinazioni sciistiche più   apprezzate di tutto l’arco alpino. Situato al confine tra Lombardia e Trentino, offre un unico grande carosello sciistico di 100 km di piste che si sviluppano nella natura incontaminata del Parco Nazionale dello Stelvio e del Parco dell’Adamello.

Dal Passo Tonale, la cabinovia Paradiso porta ai 2.585 m di quota del Passo Paradiso: è la porta del ghiacciaio che si dispiega guardando in su fino ai 3.069 m di Cima Presena. Un ghiacciaio tutto da sciare, dal tardo autunno alla primavera inoltrata. La ski area di Ponte di Legno è collegata sci ai piedi a quella di Temù e, tramite una cabinovia, a quella del Passo Tonale. Ci troviamo all’interno del Parco dell’Adamello: le piste di Ponte di Legno sono tutte disegnate in mezzo a fitte abetaie in uno scenario di incomparabile bellezza. Il Tonale si presenta come un ampio anfiteatro naturale completamente esposto al sole.

Ghiacciaio Presena (Ph. Caspar Diederik Storytravelers) (11)

La nuova cabinovia Presena porta in soli 7 minuti da Passo Paradiso (2.585 m) a Passo Presena (3.000 m), il punto più alto del ghiacciaio.  Da Passo Presena si gode di una vista spettacolare sul Pian di neve, il più vasto ghiacciaio delle Alpi italiane, e sul gruppo dell’Adamello; grazie a questo nuovo impianto tutti, anche i non sciatori, possono finalmente ammirare questo incredibile panorama. Due nuovi rifugi offrono la possibilità di fermarsi per una pausa o per trascorrere la notte… l’ideale per chi sogna un risveglio ad altissima quota.

Il ghiacciaio dell’Adamello è l’arena ideale per lo scialpinismo, per vivere momenti emozionanti nel regno delle nevi e dei silenzi, fra cime immacolate.  Nell’incantevole paesaggio offerto dal gruppo Adamello-Presanella e grazie agli impianti di risalita, a vostra disposizione c’è una vasta gamma di itinerari con diversi gradi di difficoltà in neve alta e polverosa. Pian di neve, Mandrone, Lobbia Alta, Cresta Croce, Adamello, Venerocolo alcune delle più famose destinazioni.

Sci alpinismo (Adamello Ski Raid) (2)

Nel comprensorio Pontedilegno-Tonale si trovano alcuni dei fuoripista più suggestivi di tutte le Alpi, che ti faranno vivere la magia del freeride e dello sci alpinismo in tutta sicurezza.

Fat Bike al Passo Tonale (Ph. pontetonale.bikeTecnoBike Italia) (4)

Provate l’emozione della fat bike: scendere e salire in mountain bike non è mai stato così divertente se riuscirete a tenere l’equilibrio. Seguirete itinerari mozzafiati nei boschi oppure affiancando le piste da sci. Da non perdere la discesa di notte dopo essere saliti con gli impianti una esperienza da non perdere.

Passo Tonale (Ph. Mauro Mariotti) (7)

I grandi spazi incontaminati del Tonale sono un vero paradiso per gli snowboarder. Soprattutto dopo una bella nevicata: in molti si danno appuntamento qui, per godersi il piacere di qualche discesa in piena libertà sulla neve fresca.

Per chi non si accontenta può raggiungere il comprensorio di Folgarida-Marilleva un comprensorio a cui sono collegati anche Madonna di Campiglio e Pinzolo, con 150 chilometri di piste e 62 impianti di risalita nel cuore delle Dolomiti di Brenta. È possibile raggiungere la ski area direttamente dalla Val di Sole grazie a 4 cabinovie: due direttamente da Folgarida, una dal centro della valle, e precisamente da Daolasa e una da Marilleva.

Senza dimenticare il Parco dello Stelvio dove in una valle che si estende fin sotto le cime più famose del Gruppo Ortles Cevedale, la località di Peio, il più alto Comune del Trentino, è la più antica stazione turistica della Val di Sole.  Con la funivia «PEJO3000» e la nuova pista Val della Mite, la Ski Area Pejo 3000 è la nuova meta che si può vivere al mattino all’alba pernottando al rifugio lo Scoiattolo dove ci si sveglia e ci si può mettere  subito gli sci ai piedi.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...